Ferrara

Una città magica, in cui le vie antiche ed i palazzi suntuosi trasmettono storia e splendore di un lontano rinascimento estense. Ferrara è stata dichiarata dall'Unesco, patrimonio dell'umanità, in quanto racchiude monumenti e strutture architettoniche uniche. Iniziò il suo sviluppo culturale – urbanistico verso la fine del XIV sec., quando venne arricchita, oltre ai numerosi centri monastici, dall'odierno Duomo,eretto in stile romanico – gotico tra il sec. XII – XIV con all'interno numerosi affreschi, dipinti e sculture del Garofano, Guercino, Bastianino (sec. XVI).

La città si può suddividere in due zone per distinte per l'architettura: la zona Medievale che dal castello prosegue verso via della Giovecca, via delle Volte e Porta d'Amore e la zona Rinascimentale, comprendente Ercole I d'Este (anticamente detta degli Angeli) che conduce all'anello che chiudeva anticamente le imponenti e splendide mura.

Simboli della città sono il Castello Estense, punto focale delle due zone fu iniziata nel 1385 come fortezza difensiva e terminata nel '500 rimane una delle testimonianze più significativa dal punto di vista artistico: la torre medievale dei Leoni, le prigioni sotterranee, le sale gotiche del pian terreno, i saloni affrescati da Bastianino, Girolamo da Carpi e dai Filippi (Salone dei giochi sec. XVI); Palazzo dei Diamanti rivestito dei diamanti di forme geometriche piramidali.

Ferrara può essere esplorata semplicemente passeggiando nelle sue strade che conservano i fasti della cultura rinascimentale e consentono di comprendere il glorioso passato attraverso il presente. La sua storia può essere letta sia nei sontuosi palazzi che nelle strette stradine medievali e la celebrazione del suo passato rivive ogni anno nei colori e nelle musiche del Palio di San Giorgio.

Il centro della città ha un'atmosfera speciale, dove, tra negozi e caffè, il ritmo della vita è scandito dal passaggio di centinaia di biciclette.

Fotogallery

Tutte le foto

Ultime news

Tutte le news